Home - Aiut Alpin DolomitesItaliano - Aiut Alpin DolomitesDeutsch - Aiut Alpin Dolomites English - Aiut Alpin DolomitesAiut Alpin DolomitesAiut Alpin DolomitesAiut Alpin Dolomites
Aiut Alpin Dolomites
info@aiut-alpin-dolomites.comTesseramento - Aiut Alpin Dolomites  Centrale operativa 112Centrale operativa 112
Aiut Alpin Dolomites
Storia - Aiut Alpin Dolomites
Elicottero - Aiut Alpin Dolomites
Equipaggio - Aiut Alpin Dolomites
Statistiche - Aiut Alpin Dolomites
Tecniche di intervento - Aiut Alpin Dolomites
Aiut Alpin Dolomites
Centrale operativa provinciale Tel.112 - Aiut Alpin Dolomites
Consigli per la chiamata d'emergenza in monagna ed in genere - Aiut Alpin Dolomites
Aiut Alpin Dolomites
Press Corner - Galleria foto - Aiut Alpin Dolomites
Sfondi per il desktop - Aiut Alpin Dolomites
Contatto - Aiut Alpin Dolomites
News - Aiut Alpin Dolomites
Links - Aiut Alpin Dolomites
Aiut Alpin Dolomites
Sponsor - Aiut Alpin Dolomites

Aiut Alpin Dolomites » Storia

L'arrivo degli elicotteri militari

Verso la fine degli anni Sessanta in Italia inizia a operare il gruppo Aviazione Leggera Esercito, con vari elicotteri Agusta Bell. Un reparto (chiamato allora ALE-Altair) viene reso operativo anche a Bolzano presso il IV Corpo d'Armata, con sede nell'aeroporto di San Giacomo. E' grazie a questo reparto militare e ai suoi validi piloti che ha inizio in Alto Adige, nei primi anni Settanta, l'impiego di elicotteri nel soccorso alpino.

Dapprima i mezzi militari si limitano a trasportare la squadra di soccorso e il relativo equipaggiamento fino alla base della montagna. Per arrivare agli infortunati è poi necessario proseguire con le tradizionali tecniche di scalata. In certi casi, quando la conformazione del terreno presenta zone pianeggianti, è possibile l'atterraggio in quota, riducendo notevolmente i tempi d'intervento. Ben presto viene adottata la tecnica del volo stazionario che rende possibile la sosta dell'elicottero a mezz'aria in prossimità di una vetta, con sbarco dei soccorritori mediante corda e discensore.

Decisivo per l' elisoccorso nelle Dolomiti diventa l'impiego del verricello motorizzato e della corda fissa. II verricello, montato su un braccio oscillante posto a lato della cabina, permette di calare soccorritori e attrezzi in volo stazionario e di recuperare direttamente i feriti. In assenza di verricello viene fatta scendere dal fianco del portellone una corda fissa, alla quale sono agganciati infortunato e soccorritore per il trasporto fino al punto di atterraggio più vicino, dove avviene la sistemazione in cabina.

Con l'avvento degli elicotteri militari nascono anche i primi problemi legati all'applicazione dei loro regolamenti rispetto alle esigenze che il soccorso in alta montagna richiede. Poiché in tempo di pace il compito principale dell'esercito consiste nell'addestramento militare, le tecniche di soccorso sulle montagne dolomitiche rappresentano per i piloti un ottimo modo per esercitarsi. Per i soccorritori alpini gli inconvenienti derivano dal fatto che macchine e relativi equipaggi cambiano spesso e che non tutti gli elicotteri sono attrezzati adeguatamente. Alcuni piloti sono disposti a adottare tecniche difficili su loro personale responsabilità, altri invece sono poco inclini a sperimentazioni oppure hanno meno esperienza.

Ben presto è evidente che solo un vero affiatamento tra soccorritori e piloti può garantire il successo di un intervento, minimizzando il rischio di incidenti. I reparti militari hanno anche altri compiti importanti, e non sempre sono in grado di intervenire tempestivamente con il pilota più esperto e con il mezzo più idoneo. A metà degli anni Ottanta un intervento di recupero in Val Gardena viene effettuato con un elicottero Lama fatto arrivare da fuori per l'occasione. Per la prima volta viene utilizzato un cesto di soccorso appeso al gancio baricentrico, e questo lascia intravedere nuove possibilità e alternative nei soccorsi in montagna.


Aiut Alpin Dolomites

Aiut Alpin Dolomites
Base: I-39040 Pontives/Laion - Info-Tel +39 0471 786448 / 797171 - Fax +39 0471 781780
Ufficio: I-39046 Ortisei/Val Gardena - Tel +39 0471 797766 - Fax +39 0471 781781

© 2006-2018 Aiut Alpin Dolomites. Tutti i diritti riservati - Web Design © by Tibiweb